Purezza formale, femminilità, materiali ricercati : questi sono gli elementi dello stile Roberta Cotimbo.

 

I capi dell’Atelier Roberta Cotimbo sembrano usciti dall’armadio di una diva anni ’50, una Grace Kelly che ama vestire su misura, avvolgersi con tessuti preziosi e confortevoli, viziarsi con abiti perfetti e curati in ogni dettaglio.

 

Lo showroom  rispecchia il modello della sartoria anni 50, dove si viene accolte, e si sceglie il proprio abito dal tessuto fino ai particolari; dove permettersi una pausa dalla vita frenetica quotidiana; dove sentirsi in un ambiente amichevole, in cui il cliente non è più solo un consumatore passivo, ma decide e partecipa alla creazione del suo capo.

 

La modellatura pulita permette di creare abiti unici, grazie all’approfondita conoscenza delle tecniche di taglio: perfetti per ogni cliente.  L’unica silhouette che bisogna rispettare è la propria.

 

La scelta dei tessuti e’ sempre rigorosamente made in italy, e solo dei migliori fornitori italiani: dalle sete di Como alle lane di Biella,  il comfort è il requisito principale . Non solo i tessuti, ma anche le fodere, i bottoni, le chiusure sono di ottima qualità, scelte con attenzione e mixate con i modelli per creare capi definiti in ogni dettaglio.

 

Il momento della produzione si svolge tutto all’interno dell’atelier: ogni capo viene tagliato e cucito rispettando le migliori tecniche sartoriali, e rifinito rigorosamente a mano.

 

L’atelier Roberta Cotimbo crea capi di un’eleganza discreta e consapevole, donando alle clienti un allure glamour che le accompagnerà in ogni momento.

 

Cliente: donna 25-45 anni, alcune 55 anni, istruita e spesso libera professionista. Ceto medio-alto, con una vivace vita sociale che la porta ad aver bisogno di molti look diversi tra loro. Consapevole di come funziona un capo moda, ricercata nella scelta di stoffa e materiali, è disposta a spendere per un capo di qualità.

 

Roberta Cotimbo

 

Roberta Cotimbo nasce in Puglia, nella patria dell’abito da sposa, da una famiglia con una lunga tradizione sartoriale. Da subito si avvicina alle tecniche di taglio e confezione frequentando l’istituto Emy, e iniziando la sua formazione con professionisti del settore.

 

Successivamente si trasferisce a Milano, dove frequenta il prestigioso Istituto Secoli per perfezionare le proprie conoscenze ed avvicinarsi alle tecniche industriali.

Fonde insieme la peculiarità strettamente sartoriale della scuola pugliese con l’estrema precisione della progettazione della modellistica industriale.

 

Subito dopo il diploma comincia a lavorare collaborando con boutique e con marchi prestigiosi quali Antonio Riva, Carlo Pignatelli e Giovanna Sbiroli.

 

Nel 1998 comincia ad insegnare modello presso alcuni istituti di Moda di Milano: con l’istituto Burgo stringe il rapporto più duraturo, partecipando all’organizzazione della sfilata di fine anno e insegnando modellistica.

 

La maturata esperienza e la voglia di far conoscere, a livello nazionale ed internazionale, lo stile Roberta Cotimbo, la portano ad aprire l’atelier nel 2005. Già da subito il suo stile si rivela inconfondibile: femminile, pulito, sobrio anche se elegante; stringe immediatamente contatti con i migliori fornitori di tessuti, tanto da collaborare con l’azienda Ratti per l’annuale Carnet de Mode.

Negli anni successivi diventa membro dell’Unione artigiani di Milano, che la porta a partecipare a numerosi eventi sia in Italia che all’estero, impegnandosi nel sociale contro l’anoressia.

 

Sente il bisogno di confrontarsi con altri couturier della scena italiana e nel 2009 diventa membro dell’accademia dei Sartori di Roma, che vanta tra gli associati alcuni dei migliori sarti italiani.

 

Nello stesso anno viene riconosciuto il suo talento e il comune di Milano la premia nel concorso “Giovani Maestri Sartoria”.

 

Nel 2011 la sartoria si trasferisce dalla sua sede storica in via Dall’Ongaro; rinnova la propria immagine e si propone anche ad una clientela più giovane e sensibile al capo su misura.

 

 

La nuova collezione s’ispira alle icone che hanno contraddistinto il grande trentennio dello stile: da Audry Hepburn a Grace Kelly, si comincia da abiti stile New Look per arrivare alle linee scivolate e fluide degli anni ‘70.

“Trilogy” e’ una collezione che abbraccia tutte gli stili e ha come elemento comune un’eleganza discreta e consapevole, donando alle clienti un allure glamour che le accompagnera’ nel giorno più importante della loro vita.

http://www.facebook.com/media/set/?set=a.312492928761995.87001.120265344651422&type=1&l=024b30a10d

www.rcmoda.com