Carolina Marcialis è ufficialmente la signora Cassano. Il bomber della Sampdoria e la campionessa di pallanuoto sono convolati a nozze nel pomeriggio di sabato, in una cerimonia blindatissima che si è svolta nella chiesa di San Martino, a Portofino. La sposa, bellissima, vestita di bianco con un lungo strascico di satin ed un velo a coprirle parzialmente il viso, è giunta in chiesa con i canonici dieci minuti di ritardo.

Fantantonio è giunto alle 16.30 a bordo di un Suv con una considerevole scorta di body guard e ombrelli che lo hanno protetto dalla pioggia e, soprattutto, dai flash dei paparazzi. Non per un problema di timidezza, quanto per una questione formale: Cassano ha venduto in esclusiva le immagini delle nozze ad un settimanale.

Visibilmente emozionato e teso, elegantissimo in completo blu con gilet e cravatta argento, Cassano è entrato in chiesa ad occhi bassi, salutando in fretta alcuni degli invitati. Prima e dopo di lui, lungo la stretta via che termina a Portofino, un flusso continuo di shuttle affittati per l’occasione, per accompagnare gli ospiti, un centinaio tra amici e parenti di Bari e di Genova, luoghi d’origine degli sposi.

Tra i primi ad arrivare oggi alla chiesa del Divo Martino gli allenatori Eugenio Fascetti e Gigi Del Neri. “Ad Antonio – ha rivelato Fascetti – ho regalato una sveglia per rammentargli le sue dormite. Il ragazzo è molto maturato, ora voglio vedere come si comporta. Comunque il Cassano vero non lo conosce nessuno”. Piu’ stringato il neo tecnico della Juve, che si è limitato ad una battuta: “Ero gia’ invitato ancora prima che decidesse di sposarsi”.

Emozionato anche il presidente della Sampdoria Riccardo Garrone. “Questo – ha detto – è un matrimonio diverso da quello tipico dei calciatori. I giocatori di solito sposano donne bellissime e basta. Antonio ha scelto una donna bellissima per tanti motivi. E’ quasi un matrimonio in famiglia”. Poi, incalzato dai giornalisti, ha rivelato il suo dono di nozze: un servizio di piatti da 12 dipinto dal maestro Raimondo Sirotti e che raffigura Cassano e Garrone insieme.

Fonte:tgcom.it