fotografo.jpg

IL FOTOGRAFO

La scelta del fotografo non si può improvvisare. Contattate con anticipo un professionista, visionando i suoi precedenti lavori. Considerate che ogni fotografo può realizzare un servizio al giorno e se è già impegnato in un altro matrimonio non vi potrà seguire. In genere i servizi sono di 80/100 foto di vario formato e il filmino dura circa mezz’ora. Cercate di ottenere dal vostro fotografo la promessa che oltre alle pose canoniche dei momenti salienti possa esserci nel vostro album qualche foto particolare magari carpita di nascosto: un primo piano espressivo della sposa, il pianto della mamma dello sposo, la torta su tutta la faccia della vostra sorellina minore ecc… un album con questi momenti sarà veramente completo. Chiedete di chi è la proprietà delle foto. Molti fotografi non cedono i diritti sulle foto che fanno. Questo significa che la proprietà delle foto rimane a loro. In pratica, loro trattengono i negativi e così sarete costretti a tornare da loro per eventuali ristampe.

CORSO DI PREPARAZIONE AL MATRIMONIO

Chi si vuole sposare in chiesa deve seguire obbligatoriamente il corso di preparazione al matrimonio. Si segue nella parrocchia di lei o nella parrocchia di lui o in un’altra parrocchia con il nulla osta del parroco. Il corso dura circa 2 mesi, 1 volta a settimana (ma varia da parrocchia a parrocchia). La frequenza è obbligatoria. Vi consiglio di seguirlo 10 mesi prima (compatibilmente con i calendari della parrocchia) perché da qui partono poi tutti i giri per i documenti.

fonte:http://digilander.libero.it/acqua67/come%20organizzare%20un%20matrimonio.htm