Romantico o austero? Bianco o colorato? Lungo o corto? Vaporoso o sobrio? Con velo o senza? Classico o eccentrico? In organza, tulle, georgette, mikado, raso, shantung, taffetta o velluto?
Il primo consiglio che LeMieNozze.it vi da è di… provarne tanti!
Anzitutto vi divertirete, inoltre considerate che vestiti del genere non ne avete indossati in precedenza, come potreste quindi mai immaginarvi sotto veli e veli di organza? Come fate a sapere come vi sta addosso un abito vaporoso bianco? Vi consigliamo di non partire con un’idea predefinita, ma di individuare lo stile del vostro abito da sposa solo dopo alcune prove: magari, convinte di stare bene solo con vestiti semplici e lisci, stupirete voi stesse scoprendovi bellissime con un abito romantico in tulle!
Ricordatevi che è il vostro giorno, quindi la parola d’ordine è osare, coronare il vostro sogno di bambine anche se oggi siete adulte e con la testa sulle spalle, senza però mai dimenticare stile e buon gusto. La vostra scelta alla fine dovrà ricadere solo su quel vestito che vi farà sentire meravigliose, vi farà irraggiare luce, risaltare quello che c’è di più bello in voi, valorizzare la vostra figura!
Per quel che riguarda il modello, è molto difficile dispensare consigli in quanto, come abbiamo detto prima, la scelta deve ricadere su quello che più di tutti sentirete vostro.
Ad aiutarvi, ci sono però delle regole di massima da seguire, che possono dipendere ad esempio dal luogo in cui ci si svolge il rito, dalla stagione, dall’età della sposa.
L’abito da sposa sarà lungo e bianco, o in una delle sue sfumature, se la cerimonia si svolge in chiesa
Le sfumature di bianco, che vanno da quelle calde come l’avorio e il crema a quelle fredde che tendono al ghiaccio, vanno scelte anche in base alla carnagione;
Colori molto diversi dal bianco e dalle sue sfumature sono indicati per spose al secondo matrimonio;
Curare molto la parte della schiena, visto che durante la cerimonia è la parte più esposta alla vista di tutti gli ospiti;
Per spose un po’ avanti negli anni non sono indicati abiti romantici, di tulle, con ampie gonne vaporose, ma piuttosto, senza rinunciare al lungo, abiti lisci e scivolati o sobri come in stile Impero;
Per la cerimonia civile l’eleganza consiglia un vestito corto o un tailleur, ma oggi è adeguato anche un abito lungo da cerimonia o da sera;
La sposa d’inverno potrà scegliere un abito leggero ma dovrà proteggersi con una mantellina o cappa in cachemire o altra lana pregiata;
Le scarpe, i guanti e gli accessori dovranno essere adeguati al vestito;
Stessa regola vale per il trucco e l’acconciatura.
In generale, lasciatevi anche consigliare dall’esperienza delle sartorie del settore o… disegnatevi l’abito voi stesse e fatevelo realizzare… sara un’enorme soddisfazione!
Fonte: www.lemienozze.it