fedi.jpgPerchè si tira il riso?

L’origine deriva da un’antica leggenda cinese.

Un’anno la Cina fu colpita da una grande carestia , il genio buono nel vedere i contadini soffrire si impietosì e volle sacrificare tutti i suoi denti disperdendoli nella palude e improvvisamente nell’acqua germogliarono migliaia di piantine di riso : cosi da quel giorno dove c’è riso c’è abbondanza .

Lanciarlo agli sposi e quindi un simbolo di amore e di prosperità , in alcune località si usa lanciare monetine (molto dolorose all’impatto ) oppure pasta o addirittura petali di rosa.

Perché la fede va all’anulare?

Perché lo dice già il nome, infatti, anulare deriva da anello.

Inoltre c’e’ una ragione anatomica. In quel dito finisce infatti una piccola arteria che risalendo per il braccio, arriva direttamente al cuore.

Questo gioiello circolare racchiude sempre la simbologia del matrimonio (anello: legame, unione, ma anche catena!). Per quanto si voglia che la Vera sia la più personale possibile, la sua eleganza è proprio nell’estrema linearità.

Le fedi:

gli sposi le acquisteranno scegliendo insieme il modello e la misura.

Puo’ essere in oro bianco o giallo, piatta o bombata, non prevede ornamenti, fregi o pietre.
Unica concessione, sul lato interno a contatto della pelle l’incisione del nome del futuro coniuge e la data delle nozze.

Il giorno della cerimonia lo sposo le terrà nella tasca interna della giacca.

La fede più usata è la “francesina” di forma tubolare e dal peso dai 3 ai 16 grammi.

Il lancio del Bouquet

Anche se oggi un Bouquet è composto da ogni tipo di fiore, dovrebbe esserci almeno un fiore di arancio da sempre legato alla sposa. Secondo il linguaggi floreale in vigore dal 600, il fiore d’arancio significa richiesta di matrimonio. Il lancio del bouquè da parte della sposa dopo la cerimonia alle amiche , per colei che riesce ad afferralo rappresenta un l’augurio che possa ricevere presto una proposta di matrimonio.