nozze.jpg “Un bacetto prima di mettersi a letto”: grazie anche a questa buona abitudine una coppia inglese si prepara a festeggiare un traguardo piuttosto eccezionale, le “nozze di quercia”, e cioé gli ottant’anni di matrimonio. Frank e Anita Milford (cent’anni lui, novantanove lei) taglieranno il traguardo domani e puntano a battere a giugno l’attuale record assoluto di durata per un matrimonio celebrato nel Regno Unito, ottant’anni e due settimane. Per la ricorrenza la coppia, che dal 2005 vive in una casa di riposo a Plymouth, sulla Manica, non progetta nulla di speciale: “Alla nostra età abbiamo bisogno soltanto di noi. Non vogliamo scompiglio. L’amore è qualcosa che va vissuto giorno per giorno”, dice mister Milford che fino alla pensione ha lavorato come portuale. La signora Milford ha invece rivelato che con il marito – dal quale ha avuto un figlio e una figlia adesso entrambi sui settant’anni – non mancano tuttora i piccoli dissidi: “Nulla di grosso ma ci può uscire una parola di troppo. E’ comunque una cosa salutare”. Oltre al “bacetto prima di andare a letto” la coppia rimane molto unita: “Facciamo tutte le cose insieme, anche adesso dopo ottant’anni di matrimonio”, sottolinea lei. Frank e Anita si conobbero nel 1926 ad una serata di ballo e si sposarono due anni più tardi. In mancanza di soldi non fecero alcun banchetto nuziale e festeggiarono l’evento andando al cinema, dove era in cartellone un film con Charlie Chaplin. In dichiarazioni al domenicale ‘Sunday Telegraph’ la donna inglese da più lungo tempo sposata dispensa anche qualche consiglio alle giovani coppie in funzione anti-divorzio: “Bisogna lasciar posto per un po’ di romanticheria. Ci vuole un po’ di galanteria vecchio stile. Io non ho mai fatto attenzione ai grandi gesti, Frank però mi ha rispettata dal momento in cui ci siamo incontrati. Questo è il segreto del vero amore”. L’attuale record di durata per un matrimonio ‘made in Britain’ appartiene a Percy e Florence Arrowsmith e fu stabilito nel 2005. Mister Arrowsmith morì quell’anno a 105 anni d’età.

Fonte:ansa.it