Scegliere la prima casa non è un’operazione semplice, soprattutto se si è una giovane coppia che non ha familiarità con queste dinamiche.

 

Durante la ricerca bisogna innanzitutto considerare le esigenze di entrambi, valutare attentamente le aspettative future su figli e lavoro, ma soprattutto è necessario riuscire a trovare un buon compromesso tra il tipo di casa che si desidera e il budget che si ha a disposizione o che si può realisticamente ottenere con un prestito bancario.

 

La crisi economica ha segnato negativamente il settore e in questo momento storico risulta sempre più difficile ottenere un contratto di mutuo per poter coronare il sogno di diventare proprietari di un’abitazione.

 

Agevolazioni per la prima casa, le possibilità per i giovaniprima casa

 

Fortunatamente da alcuni anni lo Stato Italiano prevede una serie di agevolazioni per l’acquisto della prima casa da parte di nuclei familiari giovani. Questi incentivi sono per moltissimi giovani un supporto fondamentale nel momento in cui decidono di intraprendere un percorso di questo tipo.

 

I termini di erogazione dei fondi disponibili variano da regione a regione e sono regolati da appositi bandi pubblici. Le varie possibilità di credito rientrano comunque in un più ampio progetto nazionale, che disciplina la possibilità di accesso a un Fondo Statale di Credito.

 

Requisiti necessari per usufruire del credito sulla prima casa

Negli ultimi anni si è potuto costatare come i requisiti enunciati nella prima formulazione del bando nazionale fossero penalizzanti per i partecipanti, e rendessero di fatto il numero degli idonei nettamente inferiore alle possibilità economiche del Fondo.

Proprio per questo sono state apportate delle rilevanti modifiche al regolamento, consentendo finalmente un accesso equo alle risorse disponibili.

Al bando possono partecipare giovani coppie di età inferiore ai 35 anni, sia che abbiano figli sia che non ne abbiano. Sono ammessi anche genitori single con minori a carico, purché rispettino il suddetto limite di età. Il tetto massimo di prestito erogabile è ancora fissato a 200.000 euro ma è stata innalzata la soglia massima di reddito annuale a fini Isee, spostata da 35.000 a 40.000 euro l’anno.

E’ stata abolita inoltre una delle clausole più penalizzanti per i giovani partecipanti, ossia l’obbligo di avere il 50% del reddito annuo familiare grazie a un contratto a tempo indeterminato. Da oggi invece potranno accedere al credito anche quelle coppie il cui reddito deriva interamente da contratti di lavoro atipici o a tempo determinato.

Un’altra conquista per i giovani aspiranti mutuatari è il divieto per le banche di richiedere delle assicurazioni extra per poter accordare il prestito, aprendo di fatto questa possibilità ad un numero maggiore di persone.

Scegliere la prima casa, le opzioni eco-compatibili e il progetto Ecocittà

Le ultime tendenze del settore edile vedono uno sviluppo sempre più consistente di progetti eco-compatibili, con edifici abitativi a impatto zero che consentono non solo di non inquinare con emissioni e consumi al minimo, ma anche di risparmiare notevolmente sui costi delle utenze.

Nella regione Marche sta nascendo un complesso residenziale interamente ecologico, volto a riqualificare una vecchia zona industriale, fonte di grave inquinamento.

Il progetto si chiama Ecocittà e si sta sviluppando nella cittadina di Porto Potenza Picena, in provincia di Macerata. L’innovativo quartiere eco-compatibile è composto da un insieme di edifici costruiti con materiali all’avanguardia e inscrivibili in classi di consumo molto basse (A e A+), appartamenti o villette anche con vista mare.

L’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili riduce al minimo le emissioni nell’ambiente, ricreando un ambiente totalmente sicuro ed efficiente, sul modello internazionale delle smart cities.

Nell’area sorgeranno abitazioni private, negozi ed altre attività commerciali. Ci saranno inoltre una piazza principale e un parco per il relax degli abitanti e il divertimento dei bambini.

Molto interessante infine è il prezzo dei singoli appartamenti: sarà infatti garantito un certo numero di abitazioni a prezzo calmierato, per garantire l’accessibilità delle case a chiunque sia interessato a vivere in un ambiente totalmente pulito ed ecologico.