Il mutuo è un tipo di finanziamento erogato da intermediari finanziari, normalmente destinato all’acquisto di un’abitazione o altre soluzioni immobiliari; l’ente concedente il finanziamento fissa un tasso di interesse per la restituzione dell’importo monetario prestato e, come misura di tutela del credito, è allo stesso modo prevista l’ipoteca sull’unità abitativa che il cliente ha deciso di acquistare. Un documento di particolare importanza è il “piano di ammortamento”, che chiarisce in base a quali condizioni il mutuatario rimborserà quanto ricevuto in prestito dall’istituto finanziario cui si è rivolto. Il piano è opportunamente suddiviso in alcune rate, con scadenza di tipo mensile, trimestrale o semestrale. Nella maggioranza dei casi, il prestito concesso dalle banche non copre interamente il valore commerciale del bene immobiliare quanto invece una sua parte, che solitamente equivale all’ottanta percento; è tuttavia importante tenere presente che in certi casi specifici può anche essere erogata una percentuale più alta (anche vicina al valore complessivo dell”unità immobiliare), in particolar modo se il soggetto mutuatario può permettersi di offrire garanzie integrative come garanzie che provengano da fondi pubblici di garanzia o polizze fidejussorie riconducibili a compagnie di assicurazioni. Questa determinata tipologia di prestito è un’ottima opzione per quelli che desiderano acquistare un bene immobile ma che non dispongono, da subito, dell’intera quantità di denaro richiesta per un’iniziativa simile. Si consideri peraltro il fatto che vi sono molti vantaggi anche a carico degli stessi enti finanziari eroganti il finanziamento; si è difatti in presenza di un finanziamento garantito su un bene reale e sussiste la concreta possibilità che l’ente bancario sia comunque risarcito qualora il richiedente non rispetti ciò che era previsto dalle condizioni contrattuali.

Fonte: http://www.guidaalmutuo.com/mutui.htm