Il matrimonio! L’unione di due anime, due corpi, due vite. L’inizio di un cammino… già: il matrimonio non è la lieta conclusione di una storia d’amore, ma la sua continuazione sotto un’altra forma. Il manuale del perfetto marito è un libro utile: un po’ manuale di sopravvivenza per le spose, novelle e mature, un po’ occasione di autocritica e presa di coscienza per i mariti. Esso presenta infatti caratteristiche, pregi e difetti di molti tipi di mariti. I mariti, infatti, si possono classificare in varie tipologie: si va dal marito pignolo, caratterizzato da ordine maniacale ed irritante puntualità, al marito raffinato, chic fino alla noia. Si passa dal marito gourmet che, previa doverosa iscrizione allo Slow food, trascinerà moglie e figli da un evento enogastronomico all’altro, al marito ovvio, che snocciola banalità credendosi un buon conversatore; si analizza il marito ansioso, con il quale non vi dovrete preoccupare di niente, tanto c’è lui che si preoccupa di tutto. Sfilano poi il marito con gli hobby, capace di trascinare per ore la moglie nel museo militare de Les Invalides, tralasciando tutto il resto di Parigi; il marito cinefilo, che porta la moglie al festival di Venezia e la tiene per due giorni murata viva nella sala dedicata alla retrospettiva del cinema muto bulgaro. Poi c’è il marito geloso che nega alla morte di esserlo ma si fa scoprire, e infine il marito marito, che rappresenta la quintessenza di tutti i pregi e tutti i difetti dei mariti.

Alla classificazione segue un divertente test per individuare il tipo di marito con cui ci si trova a dividere il letto, la casa, il tempo libero, la vita.

Il ricavato dell’autrice sarà devoluto in beneficenza al reparto di Patologia Neonatale dell’Ospedale di Bergamo.

 

 

Il mio blog è http://labiondaprof.wordpress.com

 

Il link al libro nel sito della casa editrice: http://www.sesatedizioni.it/il-manuale-del-perfetto-marito