Paese che vai, usanze che trovi. Un detto immortale che pare calzare a pennello anche per una delle occasioni più speciali che segnano la vita di una coppia: il matrimonio. Noi, in Occidente, siamo abituati alla sacralità di una promessa che solo raramente vive di novità, di organizzazioni particolari o di scelte anche solo vagamente bizzarre: ogni sposa che si rispetti, infatti, desidera sin da piccola che questo giorno passi alla storia come uno dei più memorabili non solo per la coppia, ma anche per tutti gli invitati. Per questo motivo, spesso rimaniamo a dir poco sconcertati quando veniamo a sapere che, negli altri paesi, il rito del matrimonio viene vissuto in modi molto lontani dalla concezione che, invece, ne abbiamo noi: soprattutto in Oriente. Vediamo insieme tutte le curiose tradizioni orientali sul matrimonio e sulla vita familiare.
matrimonio orientale
Il matrimonio in Giappone

Semmai vi capiterà di assistere ad un matrimonio giapponese, godetevi i lustrini, gli abiti e la cerimonia del sake, ma scordatevi qualsiasi promessa tradizionalmente occidentale. Nelle famiglie giapponesi, infatti, il peso della famiglia e dei figli ricade unicamente sulla moglie: il marito e padre è piuttosto un padrone, che gestisce gli affari e non si cura della crescita dei figli, se non in un senso prettamente lavorativo. E non è raro che sia il padre, per questioni di dinastia o altro, a chiedere ad un parente di scambiarsi il figlio: un gesto tutt’altro che amorevole, ma solo se studiato da chi è estraneo ad una cultura davvero troppo diversa per essere facilmente compresa. D’altronde, come amava sottolineare un noto pensatore giapponese, nella vita sono 4 le cose terribili: i terremoti, i fulmini, gli incendi ed i padri. E se lo dicono loro, qualcosa di vero ci sarà.

Il matrimonio in Cina

In Cina il giorno del matrimonio, per tradizione, è allegro e coloratissimo, molto più che in Occidente: sono le usanze, però, l’elemento di maggior differenza con le nostre nozze. A partire dall’abito nuziale, mai bianco ma sempre rosso: il colore che nella cultura cinese indica fortuna e prosperità. Inoltre, semmai vi capiterà di partecipare ad un matrimonio cinese, non aspettatevi il lancio del bouquet, ma piuttosto un pranzo di dimensioni davvero epiche. Le nozze cinesi, infatti, non si svolgono in chiesa o in municipio ma a tavola, circondati da un centinaio di ospiti e da tantissimi simboli cari alla cultura orientale, come i gigli.

Il matrimonio in India

Se ritenete che il matrimonio occidentale sia sacro, dovreste vedere cosa combinano in India: i matrimoni indù, infatti, sono molto più che sacri. Addirittura, le nozze vengono viste come una sorta di sacrificio per rendere omaggio alla dinastia dei propri antenati, tanto che vengono organizzati dalle famiglie degli sposi che, spesso, neanche si son mai visti prima del fatidico sì. Inoltre, non meravigliatevi se, compreso nella dote, vedrete sbucar fuori un elefante.