polinesia.jpgSposarsi su una spiaggia incontaminata a piedi nudi sulla sabbia: quella delle “nozze da soap” sembra essere l’ultima moda per chi decide di sposarsi.

Lo confermano le agenzie di viaggio e i tour operator, ai quali sempre più spesso viene chiesto di organizzare matrimoni “all inclusive” celebrati all’estero. Isole caraibiche Polinesia Francese, Messico e Mauritius sono considerati gli scenari più romantici per una cerimonia indimenticabile. (Foto tratta da Flickr, hustont2002)

Ma i tour operator avvertono: il matrimonio celebrato all’estero, per essere valido anche in Italia, deve essere trascritto presso il comune competente e prima di partire gli sposi devono richiedere al proprio comune le pubblicazioni di matrimonio.

Ma alla luna di miele non vuole comunque rinunciare quasi nessuno: l’85% delle giovani coppie che convolano a nozze non si fa mancare il viaggio, mare e crociere in testa alla preferenze.

Non è però l’unica spesa da affrontare quando si decide di fare il grande passo: la spesa media per un matrimonio si aggira tra i 10mila e i 20mila euro, ma il 27% riesce a spenderne meno di 10mila mentre il 16,7%, deciso a concedersi un matrimonio da favola, ne spende più di 30mila.

Per il viaggio si spendono in media tra i 1000 e i 5000 euro, per il ristorante se ne vanno altri 5-10mila euro, tra i 2500 e i 7000 per gli abiti, tra i 200 e gli 800 per le partecipazioni. Altri 500-3000 euro vengono mediamente spesi per le bomboniere, per addobbare la chiesa ce ne vogliono altri 500-2000, mentre le fedi costano tra i 100 e 1000 euro.

Insomma, quello dei matrimoni sembra essere un settore che non conosce crisi, forse perché “tanto si fa una volta sola”!

Fonte:http://vitadicoppia.blogosfere.it