Assaporare l’atmosfera di un prestigioso museo, organizzando il giorno più bello in un luogo inusuale e originale. Una nuova tendenza che coniuga le nozze con l’arte

Quante volte ci è capitato di visitare un museo ed essere riportati indietro nel tempo, rivivendo le atmosfere, i profumi, i colori che hanno animato quei luoghi in epoche passate e sognando di poterle rivivere.

Da qualche tempo a questa parte molti musei, sia pubblici che privati, si sono aperti a nuove soluzioni, offrendo i propri spazi per organizzare matrimoni, ma anche cerimonie o eventi. Una scelta che ha lanciato una nuova tendenza nel settore delle nozze e che lo Studio MSE – My Special Event di Micol Scondotto ha fatto propria, grazie anche alla collaborazione con alcune strutture di Bologna e provincia e non solo.

“Il museo è un luogo originale per organizzare un matrimonio raffinato ed elegante, ci racconta Micol, anche perché molto spesso si tratta di location storiche, in palazzi signorili, con spazi e ambienti decisamente particolari e pregiati. A Bologna ce ne sono ben tre e altri esistono in provincia, ma è possibile individuarne in tutte le città, considerando che l’Italia ha un patrimonio museale importantissimo e ben distribuito sul territorio, sia in strutture antiche che in strutture moderne”.

Ma cosa significa esattamente un matrimonio d’arte e perché scegliere queste location?

“Innanzitutto la possibilità di scegliere uno stile, un periodo artistico particolare, un pittore oppure un movimento artistico, pensando ogni particolare in tema: dall’abito della sposa, all’allestimento degli spazi, all’intrattenimento musicale, al banchetto che può riprendere i cibi, i colori, i fiori di dipinti famosi, rendendo la cerimonia un evento unico e creato in esclusiva solo per quella coppia.

Infatti è proprio l’originalità del luogo ma anche il fatto di avere a disposizione dal vivo, dipinti, sculture, opere d’arte che non sono “riprodotte” per l’occasione, sono vere, reali e per questo assolutamente uniche. Diciamo che il museo offre tutte quelle componenti che una coppia di sposi cerca per il proprio special day: unicità, originalità, bellezza, eleganza, raffinatezza.”

E per chi non ama l’arte antica?

In realtà il tema del matrimonio d’arte si può declinare in molti altri modi: “L’arte non si trova solo nei musei, e in ogni caso esistono moltissime strutture legate all’arte moderna ma anche temi specifici, come per esempio il museo del Cinema a Torino. Ecco perché noi organizziamo matrimoni anche in collaborazione con gallerie d’arte, ci racconta Micol. Sia il museo che la galleria offrono spunti estremamente interessanti, e danno la possibilità di coniugare l’antico con il moderno.

Qualche suggerimento?

Ogni museo ha le proprie caratteristiche, la scelta dell’uno piuttosto dell’altro deve essere attenta e occorre farsi consigliare da un professionista per evitare sorprese, saprà consigliare e guidare gli sposi nella realizzazione dei propri desideri. Ma come sempre consiglio, siate voi stessi, lasciatevi guidare dal vostro cuore e fate correre la vostra fantasia. E’ il vostro Special Day.

 

press@studiomse.it

cell. 3282618776