abito-da-sposa2.jpgDoveva essere il più bel giorno della sua vita, invece si è trasformato in un incubo. I fatti risalgono al 2006. Il giorno delle nozze, per una sposina ligure, viene funestato da un incidente. L’abito del matrimonio si scuce e la poveretta resta seminuda davanti al futuro marito e agli invitati. La trentenne rapallese ha citato in giudizio il negozio che le aveva confezionato e venduto il vestito: ha chiesto un risarcimento di 23 mila euro.

La trentenne, comparsa davanti al giudice di Chiavari Pasquale Grasso, ha affermato che a causa dell’incidente le è stato rovinata la giornata che tutte le ragazze sognano fin da piccole. Inoltre, come riportano il “Secolo XIX” e il “Corriere Mercantile”, non ha potuto neppure immortalare la cerimonia con le tradizionali foto. Poche settimane dopo essere convolata a nozze, la giovane si è anche separata dal marito. La causa sarà discussa nel 2009.
Fonte :http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo420488.shtml