Siete stressate per l’organizzazione del vostro matrimonio? L’ansia da preparativi è arrivata alle stelle e la vista sembra annebbiarsi?
Niente paura siete affette da quella che gli esperti chiamano sindrome di Bridezilla: stress da matrimonio che, in maniera divertente, trasforma le future spose in figure infernali metà sposa e metà mostro (bride + godzilla).

Il fenomeno nasce in America (come dubitarne) e affligge la totalità delle donne che tiranneggiano fidanzato, amici e parenti e pretendono che tutto si pieghi di fronte all’evento più importante dell’universo: il loro matrimonio ovviamente!

La sposina affetta da stress da matrimonio cambia sia i tratti somatici che quelli comportamentali: lo sguardo muta, i lineamenti dolci e aggraziati si trasformano in quelli di un mastino, il tono della voce si altera e la gesticolazione diventa nevrotica e inconsulta.
Le spose sotto stress da matrimonio non sono mai contente di come stanno andando i preparativi: i fiori non saranno mai i più profumati, gli atelier di ABITI DA SPOSA dovranno fare un milione di modifiche al vestito prima di trovare il modello giusto e i parrucchieri dovranno provarle varianti infinite di quella ACCONCIATURA SPOSA vista una sola volta anni prima su una rivista di matrimonio.
Nemmeno le mamme, i papà, le amiche e perfino il fidanzato saranno immuni dalla sua ira: la Bridezilla vorrà le amiche tutte con la stessa lunghezza di capelli, i testimoni tutti con la stessa cravatta rosa che riprende il tema del matrimonio e neanche il french alle unghie dovrà differenziarsi da questa tonalità.

Ma niente paura esiste una soluzione a tutto ciò. Innanzitutto è bene stilare un’agenda degli impegni: avere la situazione sotto controllo tra i vari appuntamenti fissati, sarà utile per avere maggiore sicurezza e riprendere un po’ di respiro dallo stress da matrimonio.
Poi necessario sarà delegare: parenti e amici saranno contenti di potervi aiutare e consigliare nella scelta dei vari dettagli del matrimonio. Questo sarà un momento di condivisione per tutti e in più darà vi la sensazione di non essere sole in questo percorso fatto senza dubbio di momenti ansiogeni.
Infine se proprio non riuscite a scrollarvi di dosso ansia e agitazione consigliamo uno stacco dalla routine con una piccola vacanza: ricaricare le batterie farà affrontare tutto con uno slancio più positivo.

Se, nonostante questo, versate ancora fiumi di lacrime di fronte a qualsiasi film d’amore, anche il più banale, allora per voi non c’è nulla da fare… rassegnatevi!
Fonte LeMieNozze.it