Uno strascico da record, lungo oltre due chilometri: è quello sfoggiato da Lin Rong, una cinese di 25 anni. Di professione insegnante, la giovane sposa ha impegnato i suoi ospiti per ore, tutti alle prese con il suo abito. Gli oltre 200 invitati al matrimonio, che si è svolto nella provincia di Jilin, hanno impiegato tre ore a sistemare la «coda» lunga 2.162 metri. E non è l’unica particolarità dell’abito indossato dalla giovane: il suo vestito da sposa era interamente cucito a mano e impreziosito con 9.999 rose rosse di seta e 608 cristalli intarsiati. A occuparsene è stata la famiglia del marito, Zhao Peng. Lo sposo, un lavoratore delle ferrovie, ora mira a entrare nel Guinness dei primati, dove il record è attualmente detenuto da un abito da sposa con uno strascico lungo 1.579 metri. Anche se non ce la farà a segnare la storia dei record, comunque, per Zhao Peng «non importa». L’innamorato ha spiegato: «Non volevo il solito banchetto nuziale, e neppure posso permettermi una di quelle mongolfiere per matrimoni». Così la scelta è caduta sull’abito per la sua futura moglie. I numeri della lunghezza dello strascico e delle applicazioni non sono stati scelti a caso: i 608 cristalli cuciti sul tessuto ricordano gli appuntamenti della coppia prima delle nozze. Il vestito è costato tre mesi di lavoro e 40mila yuan, oltre 4mila euro. «Uno spreco» secondo la mamma dello sposo. Anche se la signora ha poi concesso che il figlio «voleva mostrare il suo amore nel grande giorno».