cruise.jpgI nostri amici di www.lemienozze.it ci hanno inviato questo articolo sui matrimni dei Vip… buona lettura!

Si prendono e si lasciano, vivono vite da favola sempre sull’onda dell’ultimo pettegolezzo, amano e soffrono come i comuni mortali, ma come gli dei dell’olimpo sono osannati e seguiti, amati e odiati e soprattutto spiati e imitati!

Sono i VIP, very important people, che ogni giorno riempiono le cronache rosa delle loro storie semiserie e delle loro passioni estive….e poi si sposano! Già, perchè anche i VIP convolano a nozze e, quando succede, tutto scorre sotto i frivoli riflettori del gossip: le loro scelte, i vestiti che indossano, il numero degli invitati, il menù e il bouquet. Tutto diventa notizia, tutto diventa spunto, base di partenza per dare un tocco glamour al proprio di matrimonio.

Allora vediamo un po’ di sbirciare i nostri cari VIP per vedere quali sono le ultime tendenze in fatto di organizzazione matrimonio e magari trarre spunto e coraggio da quello che loro hanno scelto di fare. E se poi qualche nostra scelta osata, e imitata, dovrebbe far storcere il naso alla nostra anziana zia, si può sempre dire: ?ma l’ho copiato da un VIP!? e tutto sarà lecito.

Quando si pensa a nozze VIP non possono non venire in mente i matrimoni da favola delle famiglie reali. Chi non ricorda il lungo strascico di Lady D, 7 metri tempestato di pailletes di madreperla, o quello che è stato definito sopra ogni altro il ?matrimonio del secolo? tra Gracy Kelly e il Principe Ranieri, nozze da favola snobbate da tutti i reali dell’epoca per le origini borghesi della sposa. In questi matrimoni però, che sono principalmente eventi mondani, l’etichetta non lascia molto spazio alla fantasia e spesso le scene si ripetono. Tappeti rossi, alte uniformi, strascichi infiniti e carrozze trainate da cavalli bianchi servono molto più a far sognare che a dare idee originali da copiare.

Per scopiazzare ci sono (per fortuna!) i VIP, soprattutto quelli nostrani. Cantanti, attori, presentatori, veline, letterine e chi più ne ha più ne metta, fanno a gara per stupire con matrimoni di tutti i tipi.

Da chi spende cifre astronomiche per poi presentarsi all’altare in ciabatte, come Briatore, a chi sta a sbandierare un matrimonio semplice e poi indossa l’abito da sposo bianco con tanto di cilindro, collo di pelliccia e bastone, come il pugile Clemente Russo.

Scelte fuori dal comune che sembrano quasi ?concesse? a chi ha fatto della stravanganza la sua ragione di vita. Perchè diciamocela tutta, se un nostro caro amico dovesse comunicarci la sua decisione di indossare pantofole il giorno delle sue nozze la nostra reazione sarebbe di stupore misto a incredulità cronica!

Niente da aggiungere poi se il matrimonio non è proprio un matrimonio, come quello tra Jim Carrey e Jenny McCarthy che, nella romantica cornice di Malibù, davanti ad amici e parenti si sono auto-dichiarati marito e moglie scambiandosi promesse di amore eterno senza officiante.

Ma allora cosa imitare del matrimonio VIP? Beh, sicuramente la loro licenza di osare potrebbe essere incoraggiante quando i cosiddetti VIP lanciano la moda del wedding week-end, ovvero il matrimonio no stop dove brindare e festeggiare per 3 giorni di fila in un susseguirsi di cene e feste, sempre firmato dalla coppia Briatore-Gregoraci.

Oppure originalissimo e alla portata delle tasche di tutti è il matrimonio in maschera voluto da Salma Hayek per le sue faraoniche nozze con il multimiliardario francese François Henry Pinault. Si può scegliere di offrire maschere agli invitati poco prima del ricevimento o stabilire un vero e proprio tema a cui tutti dovrebbero adeguarsi…nonni inclusi!

Imitabilissima e apprezzata la scelta dell’intramontabile capitano della Roma Francesco Totti e della iena Ilari Blasi: un matrimonio tra i più comuni, a parte le file dei fan davanti alla Chiesa dell’Ara Coeli. Gli sposi, non potendo ignorare l’infinito affetto dei romani, hanno deciso di fare una lista di nozze ?aperta? (come la città che li adora!): in pratica una lista che comprendeva oggetti da 20 Euro in poi, per permettere a chiunque volesse di fare un regalo ai loro idoli. Il ricavato? Rigorosamente tutto in beneficenza!

Poi ci sono i matrimoni VIP classici, sobri, semplici o addirittura segreti, in cui da appuntare non ci sarebbe apparentemente nulla se non lo sfarzo e l’eccesso a cui contribuiscono gli invitati e star holliwoodiane che vi prendono parte. Come nel caso delle chiacchieratissime nozze tra la giovane attrice Katie Holmes e il non più propriamente giovane Tom Cruise, blindato e a prova di paparazzi nella cornice del Castello Odescalchi di Bracciano.

Ma, si sa, niente sfugge all’occhio indiscreto del pettegolezzo, e in caso di matrimoni celebri può accadere che il normale diventi anormale nella sua normalità…uno scioglilingua perfetto per dire che per quanto una coppia VIP si sposi nel più classico dei modi, il loro matrimonio farà notizia e tendenza semplicemente perchè si sposa una coppia VIP. Inevitabilmente immagini e video delle nozze diventano di pubblico dominio e gli sposi ?comuni? possono imitare particolari dei vestiti o accessori, scelte gastronomiche o di addobbo, insomma quelle piccole tendenze, alla portata di tutte le coppie, che per un attimo mettono ?sposi VIP? e ?sposi normal? sullo stesso piano: il piano di un uomo e una donna che scelgono di passare il resto della loro vita insieme…tutto il resto è cornice!